Mattia Furlan vola a Baku col sogno olimpico europeo

Chi conosce Mattia Furlan sa che il terzo posto a Creazzo gli sta molto stretto, ma a pensare a quest’ultima parte di stagione con qualche scivolata di troppo, il bronzo creatino va più che bene. Specie se si guarda in prospettiva futura col talento di Creazzo chiamato ad un mese di straordinari in giro per tutta Europa a partire dal sogno olimpico dei Giochi Europei che da oggi lo vedranno protagonista a Baku. Furlan partito in mattina alla volta della terra azera avrà pochi giorni per ambientarsi al nuovo clima e per provare la pista che da giovedì sarà teatro della competizione coi time trial che decreteranno le batteria di qualificazione che si disputeranno il venerdì.

“Una competizione molto importante a cui tenevo molto esserci ho lavorato sodo per meritarmi questa chiamata e ora vado a Baku per giocarmi le mie carte consapevole che sarà come un europeo coi migliori talenti del nostro continente. Quello che sta per iniziare è un mese importante per me, ci sono gli appuntamenti per cui si lavora una stagione e ques’anno rispetto agli anni scorsi sono più convitno dei miei mezzi”.

Un mese tosto per il talento creatino che ha studiato sodo negli USA per stare al passo di chi in Europa è sempre al vertice della specialità. Con la gara di Baku, Furlan vuole conquistarsi anche un posto per i prossimi mondiali a luglio in quel di Zoelder, l’Italia ha due posti a disposizione e il ct Ludovic Laurent avrà il suo bel da fare per decidere chi portare.

“Il ct sa bene che il mio stato di forma è molto buono, io devo lavorare su questa strada e dimostrare di valere anche la chiamata iridata. Spetterà a me metterlo ancora una volta in difficoltà e strappare il pass per il Belgio. Pensiamo però una tappa alla volta, questa esperienza di Baku è un’esperienza da vivere in pieno fino in fondo, quando si parla di Giochi le emozioni sono sempre forti”.

Furlan coi Giochi ha già avuto un approcio d’argento, qualche anno fa a Shangai con l’Italia delle due ruote conquistò il secondo posto a squadre.
Chissà che Baku sia la seconda tappa in vista delle Olimpiadi di Rio del prossimo anno.

Stefano Testoni

Creazzo 20.06.15 0781

No Replies to "Mattia Furlan vola a Baku col sogno olimpico europeo"